Politica / Politica

Commenta Stampa

Il premier: "Non perdere la memoria"

Letta risponde a Grillo: "Combattere le discriminazioni"


Letta risponde a Grillo: 'Combattere le discriminazioni'
02/12/2013, 11:31

ROMA – Il premier Enrico Letta risponde a Beppe Grillo (indirettamente, senza mai nominarlo) e lo fa durante l’incontro con il premier Netannyahu nel tempio dell’ebraismno. Queste le parole del primo ministro: "Viviamo un tempo di crisi economica e sociale caratterizzata dalla paura, e dalle spinte all'estremismo, all'odio, all'intolleranza: spinte che in Italia stanno crescendo in modo preoccupante". Le parole di Letta servono per spingere a tener alta la guardia sulla xenofobia, ma che possono anche essere lette come parole e affermazioni rivolte al leader delM5S nel giorno in cui, in piazza a Genova, ha parlato di "estrema unzione per la classe politica".

"Resisteremo a queste tentazioni che incidono sulla parte più debole del Paese", aggiunge il premier, ricordando e precisando poi che la Comunità ebraica "apporta un inestimabile contenuto in un Paese come il nostro che troppo spesso fa in fretta a perdere la memoria mentre deve ricordare di tenere alta guardia rispetto a ogni forma di discriminazione, razzismo e xenofobia".

Commenta Stampa
di Elisa Manacorda
Riproduzione riservata ©