Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Tutto pronto per il nuovo governo Renzi

Letta sale al Colle per rassegnare le dimissioni

Sarà fondamentale la scelta dei ministri Lavoro ed Economia

Enrico Letta
Enrico Letta
14/02/2014, 09:35

ROMA – Il governo Letta ha le ore contate. Oggi il Premier, dopo un breve Consiglio dei Ministri, si recherà al Colle per rassegnare le sue dimissioni da capo del Governo nelle mani del presidente Napolitano. Non è bastato a Letta aver messo in piedi la macchina “Impegno per l’Italia”. Al direttivo del Pd non è bastato e nella direzione di ieri l’ha “sfiduciato" e ringraziandolo gli ha chiesto di cedere il passo al segretario Renzi.  

“A seguito delle decisioni assunte oggi dalla Direzione nazionale del Partito Democratico – ha dichiarato ieri Letta -, ho informato il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, della mia volontà di recarmi domani al Quirinale per rassegnare le dimissioni da presidente del Consiglio dei ministri”.

Non appena il capo dello Stato riceverà Letta avvierà le consultazioni per il nuovo governo, ricevendo le delegazioni dei partiti e delle coalizioni già a partire da domani. La situazione che si andrebbe a creare è un nuovo esecutivo formato da Matteo Renzi affiancato dalla vecchia maggioranza.

I nodi cruciali dell’esecutivo passeranno per cinque ministeri, i più importanti: Lavoro, Economia, Interni, Istruzione e Esteri. Ed è soprattutto nei dicasteri di Lavoro ed Economia che Renzi intende puntare per il rilancio del Paese. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©