Politica / Politica

Commenta Stampa

Il premier considera chiusa la stagione di Berlusconi

Letta: "Si è chiusa una stagione politica di 20 anni"

Entro fine autunno prevista riforma finanziamento partiti

Letta: 'Si è chiusa una stagione politica di 20 anni'
06/10/2013, 14:38

“Si è chiusa una stagione politica di 20 anni. Si è chiusa in modo politico con un confronto politico forte. Berlusconi ha cercato di far cadere il governo e non ci è riuscito perché il Parlamento, in sintonia con il Paese, ha voluto che si continuasse. Ho preso un rischio perché non ho accettato mediazioni e in Parlamento ho detto che si votasse. Avevo detto che non volevo governare ad ogni costo e così è successo”. Queste le parole di Enrico Letta, intervistato su Skytg24 da Maria Latella, per commentare le vicende politiche dell’ultima settimana. “La pagina è stata voltata in modo definitivo. Sono rispettoso del travaglio del Pdl, Alfano ha affermato una leadership forte e marcata: è stato sfidato e ha vinto. Ora trovino modi e forme perché quello che è accaduto non accada più”, ha continuato il premier.

Il premier, poi, ha parlato anche delle questioni economiche del Paese, del lavoro e del finanziamento ai partiti. “Nelle prossime settimane, nei prossimi mesi presenteremo una legge di stabilità e lavoreremo a mettere ordine nelle aliquote dell’Iva. Lo faremo tenendo conto dei problemi della finanza pubblica”. “Nel 2014 – ha aggiunto – i lavoratori italiani avranno un beneficio in busta paga. Ne discuteremo con le parti sociali e ci saranno vantaggi anche per le imprese”. Per quanto riguarda la questione del finanziamento pubblico ai partiti, Letta ha detto: “Se entro l’autunno non avremo completato il percorso parlamentare della riforma del finanziamento dei partiti io metto a disposizione lo strumento del decreto legge”.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©