Politica / Politica

Commenta Stampa

No ad accordi al ribasso

Letta su questione migranti: l’ Europa si impegni

Al Consiglio europeo di giovedì chiederemo 4 impegni

Letta su questione migranti: l’ Europa si impegni
22/10/2013, 14:22

ROMA  -  Il premier Enrico Letta, nell’aula di  Montecitorio,  è intervenuto sulla situazione migranti in Sicilia  ed in particolare modo sulla strage di Lampedusa .  "L'Europa, per la sua stessa storia" e per le sue "più profonde e nobili" radici, "non può stare a guardare" di fronte a tragedie come quelle di Lampedusa, "se lo fa, muore".   Ha detto  il presidente.

Il Consiglio europeo che si apre giovedì prossimo "sarà l'occasione per iniziare a discutere di un'Europa diversa", dopo che più volte "in quest'Aula abbiamo parlato di un'Europa presa dentro le proprie contraddizioni e che ha smarrito la sua anima", ha spiegato Letta.

 Secondo Letta, "l'Europa ha smarrito la sua anima in balia di discussioni interminabili sulle procedure, serve invece solidarietà quando uno degli Stati membri in difficoltà. Per la prima volta dopodomani - ha aggiunto - entrerà nel Consiglio il dolore della tragedia di Lampedusa. Dinanzi a quel danno non dobbiamo conformarci alla globalizzazione dell'indifferenza".

"Chiederemo - ha detto Letta - al Consiglio europeo di giovedì 4 impegni precisi: il dramma di Lampedusa è una questione europea; misure immediate per mettere in atto il programma di sorveglianza Eurosur e rafforzare Frontex; un piano d'azione per la gestione dell'emergenza migratoria; dialogo con i Paesi del Mediterraneo".

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©