Politica / Regione

Commenta Stampa

Lettera dei consiglieri Pdl al capogruppo Pd Russo


Lettera dei consiglieri Pdl al capogruppo Pd Russo
19/07/2011, 17:07

Il consigliere regionale del Pdl Gennaro Nocera, unitamente a Luciano Schifone, Michele Schiano, Antonia Ruggiero, Paola Raia, Daniela Nugnes e Pasquale Giacobbe, ha inviato una lettera al capogruppo regionale del Pd, Peppe Russo, e per conoscenza al presidente del consiglio regionale Paolo Romano. "L’imbarbarimento del confronto politico ha raggiunto livelli preoccupanti - scrivono i consiglieri del Pdl - tali da farci dimenticare chi e cosa siamo". La lettera parte dalla "vicenda che vede coinvolto un nostro collega e rappresentante della nostra parte politica. Ci riferiamo all'arresto del consigliere Alberico Gambino".
Secondo i consiglieri del Pdl, l'arresto, "moralmente deprecabile qualora si dimostrasse in sede
giudiziaria la veridicità delle accuse, ha visto alzarsi subito le voci della
strumentalizzazione politica attraverso l’interrogazione presentata al Presidente
della Giunta, a firma anche del consigliere Corrado Gabriele, componente del
Gruppo del Pd". Per Nocera e gli altri consiglieri del Pdl "appare inverosimile che un consigliere, condannato in primo grado per atti di una gravità unica sotto il profilo morale, si erga a censore di altri, anche se tuttavia non è stata accertata alcuna colpevolezza". I consiglieri del Pdl sottolineano "la disaffezione dei cittadini elettori che ha raggiunto livelli tali da farci sentire quasi in solitudine". Per questo la lettera termina con una "considerazione" sottoposta al capogruppo Pd. "Considerazione - è scritto - che tu condividerai certamente. Dato che per il consigliere Gambino sono in atto le procedure per accertare le eventuali responsabilità personali, crediamo parimenti che sia opportuno che il consigliere Gabriele non partecipi alla vita istituzionale della
Regione sin quando non sia chiarita la vicenda che lo riguarda".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©