Politica / Regione

Commenta Stampa

Sarà a capo delle liste civiche dell'opposizione

Lettieri a capo dell'opposizione ma fuori dal Pdl


.

Lettieri a capo dell'opposizione ma fuori dal Pdl
15/06/2011, 13:06

A pochi giorni dalla proclamazione della nuova giunta comunale, Gianni Lettieri ha parole dure contro le scelte di de Magistris. L’ex candidato sindaco del Pdl sostiene infatti che il neo eletto Luigi de Magistris non avrebbe mantenuto le promesse circa la nomina del vicesindaco (Luigi de Magistris aveva preannunciato una donna, ndr), per la presunta presenza di un conflitto di interessi in giunta ( la controversa questione di Sergio D’Angelo) e per le nomine di assessori che rappresenterebbero il “vecchio” (Riccardo Realfonzo e Tommaso Sodano) all’interno della nuova squadra.
Lettieri però non guiderà l’opposizione a capo del Pdl, bensì riunirà in un gruppo gli eletti delle liste civiche e meridionaliste che vorranno rappresentare l’altra faccia della medaglia del Consiglio; probabilmente ciò è dovuto all’innegabile clima di contestazione generale all’interno del Pdl campano che porterà ad una necessaria inversione di tendenza e ad un probabile cambio dei vertici amministrativi.
Ancora aria di crisi, dunque, nel Pdl campano. Le polemiche si infuocano anche a causa della probabile nomina di Marco Mansueto a capo dei consiglieri comunali targati Pdl, che non andrebbe giù ad alcuni consiglieri non sostenuti, nel corso della campagna elettorale da assessori e dai consiglieri regionali.

Commenta Stampa
di Ilaria Nacciarone
Riproduzione riservata ©