Politica / Regione

Commenta Stampa

Lettieri: "Non dichiarerò il dissesto come vuol fare la sinistra"


Lettieri: 'Non dichiarerò il dissesto come vuol fare la sinistra'
25/05/2011, 17:05

“Napoli ha bisogno di sviluppo e di nuovi posti di lavoro. Certamente non lascerò andare in dissesto l’amministrazione comunale”. E’ la risposta di Gianni Lettieri all’appello lanciato oggi dal comitato dei creditori degli enti in stato di dissesto. “Malgrado le condizioni in cui la sinistra e l’IDV lasciano le casse comunali noi riusciremo a dare risposte ai tanti cittadini che attendono da tempo di riscuotere i crediti dal Comune e lo faremo grazie alla legge speciale per Napoli che abbiamo già chiesto al governo. Ho già mostrato il mio senso di responsabilità quando ho chiesto ai consiglieri comunali che volevano sfiduciare la Iervolino un paio di mesi fa di evitare il commissariamento che certamente avrebbe portato al dissesto. Sarebbe stato più facile azzerare i conti e ripartire, come certamente farà la sinistra, ma non posso consentire che centinaia di aziende, di imprese, di operatori del sociale, di cittadini siano mandati sul lastrico per l’incapacità della sinistra che ha ancora il coraggio di chiedere il voto ai napoletani. E non lascerò i dipendenti comunali al loro destino perché meritano, invece, di essere valorizzati al meglio”, ha concluso Lettieri.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©