Politica / Politica

Commenta Stampa

L'ex Ministro Gasparri visita il carcere di Poggioreale - video

"Si pensi anche alla polizia penitenziaria"

.

L'ex Ministro Gasparri visita il carcere di Poggioreale - video
28/10/2013, 18:29

Dalla drammatica situazione delle carceri al futuro del centrodestra nazionale: la giornata napoletana di Maurizio Gasparri è iniziata, questa mattina, con una ispezione nel carcere di Poggioreale, ma ha toccato anche i temi di più stringente attualità. Nella casa circondariale partenopea, il senatore del Pdl ha incontrato i rappresentanti dei sindacati della polizia penitenziaria e visitato la struttura. “Si parla spesso di sovraffollamento e di problemi dei detenuti – ha detto Gasparri – ma non si presta mai la giusta attenzione al personale che opera nelle carceri”.

Gasparri si è soffermato, in particolare, sulle emergenze “in termini di impiego, di organici, di stress” della polizia penitenziaria: una situazione, secondo il parlamentare, che va “affrontata, anche in sede di legge di stabilità, affinché non venga bloccato il turn-over del personale”.

“Col governo Berlusconi – ha continuato l'ex ministro delle Comunicazioni – avevamo garantito assunzioni in cambio dei pensionamenti, ma poi il Governo Monti, che ha determinato un'altra catastrofe, ha bloccato tutto determinando un impoverimento degli organici”.

Nel capoluogo campano, Gasparri ha anche parlato del futuro del centrodestra. Soprattutto ora che si profila un ritorno a Forza Italia. “Vanno garantiti il rispetto del merito, la partecipazione, l'apertura alla società civile”, ha sottolineato ancora l'esponente di Palazzo Madama, per il quale non è tanto il nuovo nome del partito a dover preoccupare quanto la futura organizzazione. “Credo – ha concluso il senatore - che anche Berlusconi, la cui leadership nessuno contesta, vorrà che i tentativi di tenere unite tutte le forze del partito vadano a buon fine”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©