Politica / Regione

Commenta Stampa

l'esponente di Sel propone una nuova coalizione Ulivo

L'ex ministro Mussi a Castellammare per Vozza sindaco


.

L'ex ministro Mussi a Castellammare per Vozza sindaco
20/03/2010, 14:03


CASTELLAMMARE DI STABIA – Continua la campagna elettorale del sindaco di Castellammare di Stabia Salvatore Vozza. Al fianco del primo cittadino uscente, l’ex ministro dell’Istruzione Fabio Mussi che è stato uno dei fondatori del partito di Sinistra Ecologia e Libertà.
Mussi ha parlato alla platea dei sostenitori stabiesi del partito dei temi politici che sono all’ordine del giorno su tutte le pagine politiche, in particolare si è soffermato sulla vicenda dei lavoratori della Fincantieri di Castellammare. L’ex responsabile dell’Istruzione ha definito scandalosa la situazione paradossale dei cantieri di Stabia. Infatti secondo Mussi “è impossibile che si voglia chiudere un cantiere che è la storia non soltanto di Castellammare ma di tutta la marineria del mondo”.
Poi ritorna a parlare della questione relativa al decreto “lavoro” al vaglio del Parlamento: “ con questa legge il Governo Berlusconi vuole sottomettere i lavoratori ai collegi arbitrali, trasferendo su di essi tutti i processi in materia di lavoro. In questo modo chi rischia sono i lavoratori che verranno ricattati dai datori di lavoro”.
Non potevano mancare ,infine, le critiche al Pd e ad un disegno politico che ha portato la sinistra fuori dal Parlamento. Secondo Mussi ,infatti, "bisognerebbe ricostruire quella coalizione che con l'Ulivo vinse nel '96 e nel 2006" 
Salvatore Vozza , che ha guidato Castellammare in questi anni, chiede un aiuto concreto da parte dei suoi concittadini per sconfiggere l’avversario Bobbio. Il Primo cittadino parla di “un esperienza che ha portato nella città stabiese numerosi progetti per il rilancio socio economico in città”. Ma affronta anche temi importanti come la criminalità e la questione lavoro dicendo che su questi temi si poteva fare di più.

Commenta Stampa
di Mario Aurilia
Riproduzione riservata ©