Politica / Parlamento

Commenta Stampa

L'HOBBY DELLE CASE POLITICHE


L'HOBBY DELLE CASE POLITICHE
21/03/2008, 10:03

E’ emergenza casa, c’è chi ne ha troppe e chi nessuna. La particolarità è che comprare case sembra essere l’hobby dei politici. La sovrabbondanza di metri quadrati tra i liberi professionisti e i sindacalisti sembra contrapporsi in maniera palese con le 250.000 famiglie che, invece, a Roma vivono in affitto. I canoni hanno registrato un aumento dell’84% dal 2000, il presidente della Camera Fausto Bertinotti ha intestati due fabbricati che, sommati a quelli della moglie, raggiungono un totale di dodici. Non è solo Bertinotti a poter annoverare svariate proprietà, non a caso il viceministro dell’Economia Vincenzo Visco possiede case di cui una a Pantelleria con terreni annessi; il ministro delle Comunicazioni Gentiloni ha dichiarato ben 10 fabbricati. Anche nel centrodestra non è diverso, Scajola, infatti, batte i record con 11 case ma c’è chi arriva a possedere un bosco come il deputato Domenico Benedetti Valentini, di Alleanza Nazionale. Ci sono alcuni beni che sono tramandati di generazione in generazione e non un vero e proprio acquisto effettuato dai singoli, ma spesso sono compere recenti.
I numeri parlano chiaro, a volte i politici "dimenticano" di dichiarare qualcosa ma la realà è evidente.

Non si risparmia neanche Antonio Di Pietro, nove case, tra proprietà e comproprietà, che arrivano fino a Bruxelles.
La cosa divertente è che per alcuni di loro proprio non si direbbe, Bertinotti, gira con una 500 dell’85 e, secondo la dichiarazione dei redditi,  possiederebbe soltanto una casa nella Capitale e un’altra a Dolceacqua.
Ci sono, però, delle diversità, Oliviero Diliberto, pare avere solo una casa e un’utilitaria.

Le proprietà di Berlusconi le conosciamo ampiamente, ci sono poi, tre case a Roma, Napoli e Salerno del ministro Pecoraio Scanio, tre di Fassino, due di D’Alema, oltre alla sua fatidica barca stars 60 del 2003.
Insomma per molti il piatto piange  ma per i politici è tutto in discesa.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©