Politica / Parlamento

Commenta Stampa

"LIBERAZIONE" E' IN VENDITA, NUOVA SCISSIONE NEL PRC


'LIBERAZIONE' E' IN VENDITA, NUOVA SCISSIONE NEL PRC
23/12/2008, 11:12

Da quando il Partito della Rifondazione Comunista è stato eliminato dal Parlamento, dopo le elezioni di aprile 2008, c'è sempre stata maretta, all'interno del partito. Anche l'elezione di Paolo Ferrero come Segretario ha causato una profonda spaccatura con la parte di Rifondazione legata al Presidente della Regione Puglia, Nicky Vendola. Una spaccatura che ieri, alla direzione generale, si è acuita notevolmente. Il tutto a causa di una mozione, presentata da Ferrero, che dava mandato al Segretario di trattare la vendita del quotidiano di partito "Liberazione". Infatti il giornale ha un buco economico enorme, tanto che nei giorni scorsi è uscita una edizione speciale, al prezzo di 50 euro, per raccogliere fondi. Ma è chiaro che servono ben altri livelli di vendita per garantire la sopravvivenza del quotidiano, che è l'organo di un partito che adesso rischia di ricevere i contributi statali solo per poco tempo. E così Ferrero ha deciso la vendita, anche se ha tenuto segreto il possibile acquirente; nonostante questo, i nomi sono circolati. Ma quello che conta è stato che i "vendoliani" hanno preso questa decisione di Ferrero come l'attacco definitivo all'attuale direttore del quotidiano, Piero Sansonetti; di conseguenza hanno abbandonato la direzione, minacciando conseguenze, in caso di vendita del quotidiano di partito. Per inciso, e per quello che vale, la mozione per vendere il giornale poi è stata approvata.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©