Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Silvio Berlusconi: “è una farsa”

Libertà di stampa, in piazza i giornalisti


Libertà di stampa, in piazza i giornalisti
02/10/2009, 23:10

Scenderanno domani in piazza per difendere la libertà di stampa. Giornalisti, sindacati, associazioni della società civile e partiti politici dell'opposizione, si sono dati appuntamento alle 15:30 a piazza del Popolo a Roma.  La manifestazione, organizzata per lo scorso 19 settembre, era stata rimandata in segno di rispetto per la tragica morte  dei militari italiani a Kabul.
Il corteo si svolgerà a poche ore dalle polemiche scaturite dalla trasmissione di Santoro “Annozero” con la super-ospite Patrizia D'Addario, la escort più famosa d'Italia, in un clima che si preannuncia tutt'altro che sereno. Anche alla luce delle dichiarazioni del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi che, nel corso di un collegamento telefonico con il convegno organizzato dagli ex democristiani di Gianfranco Rotondi confluiti nel Pdl, spara a zero sulla manifestazione di domani definendola “una vera farsa” e sottolineando che la libertà di stampa "è molto più ampia in Italia di qualunque altro paese occidentale”.
Immediata la risposta dei vertici della Federazione nazionale della stampa, il sindacato unitario dei giornalisti italiani che si affrettano a dichiarare: “Sarà una manifestazione serissima, altro che farsa. E Piazza del Popolo darà una risposta anche al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e alla maniera offensiva con la quale ha giudicato questa iniziativa e ha parlato dei giornalisti in termini di farabutti”. Parteciperanno al corteo anche una rappresentanza di precari della scuola. Annunciata la presenza di Roberto Saviano.

Commenta Stampa
di Elisa Scarfogliero
Riproduzione riservata ©