Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Linea ferroviaria Bari-Napoli, c'è il si della Commissione Trasporti


Linea ferroviaria Bari-Napoli, c'è il si della Commissione Trasporti
14/10/2009, 15:10


L’on. Costantino Boffa rende noto che la IX Commissione Trasporti della Camera dei Deputati, su sua proposta, ha espresso all’unanimità il proprio parere positivo sugli assunti riguardanti le priorità per l’Italia in tema di reti transeuropee contenuti nel Libro verde ”Verso una migliore integrazione delle reti transeuropee di trasporto, al servizio della politica comune dei trasporti”, documento adottato dalla Commissione europea il 4 febbraio 2009.
Il punto 4 del parere licenziato dalla Commissione Trasporti recita: “Considerare prioritaria l’inclusione del Corridoio 8 (Bari-Varna), data la sua rilevanza strategica in relazione all’ingresso della Bulgaria nell’Unione europea e alle ulteriori prospettive di ampliamento dell’Unione nell’area balcanica e prevedere l’ampliamento di tale corridoio fino a Napoli, in modo da coinvolgere pienamente l’Italia meridionale; a tal fine assicurare il finanziamento delle opere necessarie a potenziare il collegamento ferroviario Bari-Napoli”.
“L’adozione all’unanimità del suddetto parere – dichiara l’on. Boffa – è molto importante se si considera che, per la prima volta, in un atto parlamentare sul tema delle reti transeuropee non ci si riferisce più soltanto ai Corridoi 1 (Berlino-Palermo) e 5 (Kiev-Lisbona), già da tempo considerati prioritari e finanziati, ma si riconosce formalmente l’importanza strategica del Corridoio 8, approvando la decisione di estenderlo fino a Napoli attraverso il completamento dell’Alta capacità ferroviaria Napoli-Bari, per trasformarlo da Corridoio Bari-Varna in Corridoio Napoli-Varna. Nel parere si chiede al contempo di assicurare il finanziamento delle opere necessarie alla realizzazione del progetto di Alta capacità, non solo attraverso risorse regionali, statali ed europee ma anche attraverso l’emissione di “eurobond”, così come proposto tempo fa a Benevento nel corso di un convegno in materia di infrastrutture. Tale risultato è ancor più rilevante se si considera che il relatore del suddetto parere è stato l’on. Alessandro Montagnoli, membro della Lega Nord che ha riconosciuto l’importanza dello sviluppo infrastrutturale del Mezzogiorno”.
“Nel recente passato – aggiunge l’on. Boffa - quanto oggi formalmente riconosciuto da un organo parlamentare era stato affermato nell’ambito di posizioni di carattere politico, in vari ordini del giorno approvati in Commissione ed in Aula e nel corso di incontri internazionali; atti importanti, ma certamente non efficaci quanto un documento parlamentare ai fini del raggiungimento degli obiettivi che ci siamo posti nell’interesse della Campania e del Mezzogiorno. La posizione adottata della Commissione Trasporti sarà inoltre ulteriormente ribadita e rafforzata nell’ambito della Conferenza internazionale sui Trasporti che si terrà a Napoli i prossimi 21 e 22 ottobre, al fine di ottenere l’approvazione, da parte del prossimo Cipe, del Contratto di programma tra Stato e Ferrovie dello Stato, così come richiesto la scorsa settimana da 30 deputati e senatori campani e pugliesi di maggioranza e di opposizione. Nel Contratto di programma, com’è noto, è infatti previsto il finanziamento del progetto definitivo e del primo lotto del progetto di riqualificazione e sviluppo della linea ad Alta capacità ferroviaria Napoli-Bari”.
“Quello di oggi – conclude l’on. Boffa - rappresenta un ulteriore tassello positivo che rafforza il progetto strategico sul quale stiamo lavorando da tempo con impegno e tenacia”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©