Politica / Napoli

Commenta Stampa

L’intervento del presidente Pisani nel consiglio comunale su Scampia


L’intervento del presidente Pisani nel consiglio comunale su Scampia
09/10/2012, 12:05

 

Report-richiesta personale/interventi per diversa realtà territoriale VIII Municipalità

“Onorevole Signor Sindaco, mi permetto rappresentarle la particolare condizione e le enormi potenzialità dell’VIII Municipalità, prossimo epicentro della futura città metropolitana che, rispetto alle altre, manifesta anche degli aspetti molto complessi e difficilmente gestibili,  per cui è forte l’esigenza di un’attenzione particolare da parte dell’amministrazione centrale e della realizzazione di immediati interventi, in uno al trasferimento di ulteriore personale per rispondere adeguatamente alle esigenze del territorio fino ad oggi tanto mortificato, almeno per i settori manutenzione, sviluppo,  sicurezza, legalità e ambiente”.

“Mi corre l’obbligo di sottolinearle la diversità dell’ VIII Municipalità, che scaturisce, oltre  che dagli aspetti socio – culturali – economici, provocati da una cattiva amministrazione del territorio anche prima della sua elezione, soprattutto dalla politica post terremoto e dalla vastità  dell’area  municipale che comprende tre ex circoscrizioni (Chiaiano, Marianella / Piscinola e Scampia) e si estende dalla collina dei Camaldoli fino ai comuni limitrofi a nord di Napoli. Diversità che si manifesta, inoltre, anche per la presenza di strutture-impianti mai oggetto di manutenzione e gravi questioni sociali e d’illegalità, che di seguito le enuncerò. La Municipalità, che ho l’onere di rappresentare ed il dovere di gestire nel migliore dei  modi è nata quindi dalla unione di tre ex grandi Circoscrizioni e conta circa 120mila abitanti  oltre circa 10mila soggetti abusivi tra rom ed occupanti clandestini delle vele, con molto personale amministrativo e tecnico ormai in età di pensione. Sul territorio di Marianella, antico villaggio estivo, abbiamo la fortuna di avere la casa natìa di Sant’ Alfonso Maria Dei Liguori,  purtroppo abbandonata a se stessa mentre a Pagani dove sorge il santuario con le spoglie del Santo si fatturano milioni di euro per gli itinerari turistico religiosi; Chiaiaino è una splendida collina agricola famosa per la coltivazione della ciliegia e della mela che si esporta in tutto il mondo; A Scampia c’è un vasto territorio urbano che potrebbe divenire una cittadella dello sport, con numerosi impianti sportivi e ville comunali, uno spettacolare Auditorium oltre due teatri di cui uno da sempre inagibile, vi sono inoltre due impianti sportivi d’eccellenza tra cui due stadi non a norma che  non rispondono purtroppo ai requisiti specifici per poter disputare il campionato di serie D per le due squadre di calcio locali  neo promosse nella predetta serie D come il Campania e l’ Inter-Napoli. La Municipalità è dotata di ben 10 impianti sportivi con tre piscine, tra cui  alcuni di notevoli dimensioni che non rispondono purtroppo ai requisiti specifici per carenza di manutenzione; una grande villa comunale e 7 parchi pubblici con verde attrezzato e muniti  anche di campi di bocce e campi di tennis; Oltre 55 chilometri di strade secondarie; 3 Servizi Amministrativi Municipali e relative strutture e palazzi; 3 Centri di Servizi Sociali;  1 Centro Anziani; 1 Biblioteca; 3 grandi campi rom abusivi che usufruiscono sia del servizio scolastico che di quello sociale; 1 casa circondariale (denominata Carcere di Secondigliano)  di cui curiamo la manutenzione fognaria, oltre che l’assistenza per quanto concerne le funzioni di Stato Civile ed i Servizi Sociali. Insiste, inoltre, sul territorio, il 58% del verde pubblico presente sull’intero territorio comunale”.  

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©