Politica / Regione

Commenta Stampa

Centrosinista: "Gli avversari inizino a rispettare le regole

Liste regionali, il Pdl presenta ricorso


Liste regionali, il Pdl presenta ricorso
28/02/2010, 10:02

ROMA – Il Pdl ha presentato ricorso presso il Tribunale di Roma per sostenere la regolarità delle procedure di consegna delle liste regionali. “Non esistono le condizioni per l’esclusione” – si legge nella nota diramata dal coordinamento regionale del partito – “La sinistra mette in campo provocazioni per ostacolare il voto”,
La decisione segue di poche ore la polemica scoppiata per il presunto ritardo nella presentazione delle candidature, fissato per mezzogiorni di ieri.  
Le versioni delle due parti sono, comunque, discordanti. Secondo quanto affermato dagli esponenti del centrodestra, i delegati si trovavano all’interno della Corte d’Appello di Roma, dove avrebbero dovuto dare le liste, ben oltre mezz’ora prima l’ora stabilita. Il rappresentante si sarebbe allontanato soltanto per due minuti, ma al ritorno si sarebbe visto negare il rientro al suo posto nella fila. A sentire la controparte, invece, Alfredo Miloni, questo il nome del presentatore di lista, sarebbe rientrato ben oltre le 12.45, causando l’ira dei presenti. Uno di loro si sarebbe addirittura steso  davanti all’ingresso dell’ufficio per impedirgli il passaggio.
Dura la reazione del centrosinistra: “I rappresentanti del Pdl non sono nemmeno in grado di rispettare i tempi per la presentazione della loro lista” - sostiene il capolista del Pd Esterino Montino – “dovrebbero almeno iniziare a rispettare le regole”. Ma il Pdl non ci sta, e afferma:”Da parte nostra siamo fermi nel difendere uno stato di diritto. Non permetteremo ai nostri avversari di infrangere le regole democratiche”.
L’esito del ricorso è previsto per le 12 di questa mattina.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©