Politica / Politica

Commenta Stampa

Trenta: "Sospendiamo l'acquisto". Salvini: "E' un danno"

L'Italia paga 395 milioni per gli F-35, ma è lite tra M5S e Lega


L'Italia paga 395 milioni per gli F-35, ma è lite tra M5S e Lega
14/03/2019, 18:09

ROMA - Sorge ancora un motivo di scontro tra Movimento 5 Stelle e Lega. Infatti oggi, dopo un incontro tra il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il Ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, è stato emesso un comunicato in cui si annuncia che l'Italia ha pagato i 395 milioni di euro che doveva alle imprese statunitensi per gli F-35. Ma nello stesso comunicato si aggiunge: "Nei prossimi mesi tutti i comparti della Difesa, sotto il coordinamento del ministro Trenta, saranno chiamati a operare una ricognizione delle specifiche esigenze difensive dell'Italia, in modo da assicurare che le prossime commesse siano effettivamente commisurate alle nostre strategie di difesa, con l'obiettivo di garantire la massima efficacia ed efficienza operative in accordo con la collocazione euro-atlantica del nostro Paese". Insomma, una sorta di stop per una analisi costi-benefici, sul modello della Tav. 

Comunicato che contrasta con quello rilasciato da Matteo Salvini: "Quando dò una parola vado fino in fondo. Ritengo un danno per l'economia italiana ogni ipotesi di rallentamento e ravvedimento" dell'acquisto degli aerei, ha detto il leader della Lega. Ma è noto che un bel pezzo del Movimento Cinque stelle, nonostante una 'svolta' americana dei leader non apprezzano l'acquisto degli aerei". 

I comunicati contrapposti hanno sollevato le critiche dell'opposizione. Con Forza Italia che critica il Ministro della Difesa sostenendo la necessità di aumentare le spese militari; e il Pd che critica la mancanza di coerenza all'interno del governo. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©