Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Il tutto condito da una frase razzista

Liti nel governo, Romani: "La Prestigiacomo è matta"



Liti nel governo, Romani: 'La Prestigiacomo è matta'
30/04/2011, 16:04

Ancora una volta il governo Berlusconi mostra le sue crepe. Succede durante un incontro tra il Ministro per lo Sviluppo Economico Paolo Romani ed alcuni imprenditori brianzoli. Come si vede dal video, l'attacco è illuminante. Romani inizia con: "Se quella matta della Prestigiacomo non mi fa incazzare anche oggi...". Il motivo del contendere sono gli incentivi dati a chi crea campi di pannelli fotovoltaici.
Per carità, le motivazioni non sono neanche sbagliate: meglio cominciare a pagare gli incentivi quando c'è una certificazione terza (in questo caso l'Enel che certifica che l'energia prodotta finisce in rete) che non lasciare tutto all'autocertificazione, che invoglia troppo spesso a fare truffe. Poi però, un ragionamento logico viene guastato dalla solita frase razzista: "Dell'autocertificazione consentitemi di dubitarne, non in Lombardia per l'amor di Dio, ma in qualche altra parte d'Italia qualche dubbio sull'autocertificazione ce l'ho...". E sarebbe interessante sapere secondo lui quali sono queste regioni italiane che non sono all'altezza di quei sant'uomini che dirigono le aziende in Lombardia.
Resta in ogni caso l'evidenza delle profonde fratture che esistono tra i membri del governo. Così come è evidente che Romani, a dispetto del suo aspetto bonario, ha un caratteraccio ed è sempre pronto all'insulto. Come ha dimostrato anche martedì scorso, durante la sua partecipazione a Linea Notte, su Rai3. Parlando con il governatore della Puglia Nicky Vendola, ad un certo punto l'ha preso in giro, dicendo che non si era mai accorto che i partiti di sinistra si occupassero dei dissidenti dei partiti che una volta stavano al di là della Cortina di ferro. La risposta di Vendola è stata sferzante: "Non se n'è accorto perchè lei era troppo impegnato con 'Colpo grosso'" (la nota trasmissione notturna degli anni '80, condotta da Umberto Smaila e che ebbe un discreto successo, anche se passava sulle Tv private, ndr). A quella frase, come si vede dal video, Romani è sbiancato e ha cominciato ad insultare Vendola.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©