Politica / Regione

Commenta Stampa

Litorale Domitio, firmato protocollo grande progetto


Litorale Domitio, firmato protocollo grande progetto
17/05/2013, 15:14

E’ stato firmato oggi a palazzo Santa Lucia, alla presenza del presidente della Regione Campania Stefano Caldoro, il protocollo di intesa per il coordinamento delle azioni necessarie all’attuazione del Grande Progetto “La Bandiera Blu del Litorale Domitio”.

 L’accordo è stato sottoscritto tra Flavio Cioffi, commissario di Arcadis, l’Agenzia regionale per la Difesa del Suolo, i sindaci dei comuni di Carinola Luigi De Risi, Cellole Aldo Izzo, Francolise Nicola Lanna, Mondragone Giovanni Schiappa, Sessa Aurunca Luigi Tommasino,Villa Literno Nicola Tamburrino e il commissario straordinario di Castel Volturno Anna Manganelli.

 Erano presenti gli assessori Edoardo Cosenza, Daniela Nugnes e il presidente della Commissione Bilancio Massimo Grimaldi.

 Il progetto impegna 80 milioni di fondi POR FESR 2007 – 2013, di cui 44 per gli interventi nei comuni di Sessa Aurunca, Cellole, Francolise e Carinola e 35 per Mondragone, Castel Volturno e Villa Literno.

 Gli obiettivi del Grande Progetto sono il miglioramento della balneabilità del Litorale Domitio nell’area compresa tra Mondragone  e Sessa Aurunca e la crescita dell’attrattività turistica del Litorale sul piano nazionale ed internazionale.

 “Con questo Grande Progetto – ha detto il presidente Caldoro – avviamo un processo di riqualificazione di una delle aree più belle della Campania. Un intervento atteso da anni, e mai concretizzato.

 “Sono convinto – ha aggiunto il presidente - che, anche grazie al buon lavoro svolto nella fase progettuale con la collaborazione di tutta la delegazione casertana del Consiglio regionale, sapremo rispondere alle attese dei cittadini e degli operatori turistici del territorio anche nella fase della realizzazione.

 “Sarà definito un cronoprogramma con l’impegno di tutti a rispettarlo per avere certezze dei tempi sugli interventi.

 “Infine, verrà individuata la figura del responsabile della sicurezza del POR Campania che, insieme alla Prefettura e alle forze dell’ordine, darà un supporto ulteriore all’azione di contrasto alle infiltrazioni malavitose”, ha concluso Caldoro.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©