Politica / Parlamento

Commenta Stampa

LODO ALFANO: ECCO I DETTAGLI


LODO ALFANO: ECCO I DETTAGLI
24/07/2008, 10:07

Varato il Lodo Alfano, il premier Silvio Berlusconi trae un sospiro di sollievo. Ieri sera a Palazzo Madama ha ringaziato i senatori del Pdl per il lavoro fatto, gioendo perchè il Lodo sicuramente frenerà l'istinto persecutorio dei magistrai nei suoi confronti.

Napolitano ha firmato l'immunità mentre Di Pietro ha tacciato la nuova legge di immoralità.

Il Lodo Alfano è un disegno di legge in materia di sospensione del processo penale nei confronti delle alte cariche dello Stato.
1) Sono sospesi tutti i processi penali per la durata della carica. I processi possono essere già in corso, in ogni fase o grado di giudizio.
2) Una persona non può godere della sospensione se, cessata una carica, ne assume un'altra. Unica eccezione: il capo del Governo nella stessa legislatura.
3) Quando il processo si arresta, viene sospesa anche la prescrizione. Il giudice in ogni caso potrà assumere le prove non rinviabili.
4) Il Lodo Alfano si rivolge a: Presidente della Repubblica; Presidente del Consiglio; Presidente della Camera e Presidente del Senato.
5) Nono possono essere sospesi i reati commessi da soggetti nell'esercizio della loro funzioe per cui si applicano gli artt. 90 e 96 della Costituzione.
6) Per tutelare il proprio diritto a difendersi in giudizio, chi ricopre l'Alta carica può comunque rinunciare in ogni momento alla sospensione.
7) La controparte può sempre trasferire il processo in sede civile, dove  la sua causa godrà di priorità.

 

 

Commenta Stampa
di Serena Grassia
Riproduzione riservata ©