Politica / Regione

Commenta Stampa

Il Pdl lo scarica per appoggiare Maroni e la Lega Nord

Lombardia: è rottura tra il Pdl e l'ex candidato Albertini


Lombardia: è rottura tra il Pdl e l'ex candidato Albertini
22/12/2012, 16:06

MILANO - Ormai è rottura aperta tra il Pdl e l'ex sindaco di Milano Gabriele Albertini. Doveva essere un candidato alla Regione sostenuto dal Pdl, anche se al partito non piaceva la sua idea di presentarsi con una lista civica personale. Ma adesso che si sta formalizzando una alleanza con la Lega, per sostenere la candidatura di Roberto Maroni, ALbertini è stato definitivamente scaricato. L'ha comunicato alla stampa lo stesso ex sindaco,  leggendo una lettera in cui Silvio Berlusconi gli offre il posto di capolista al Senato per le elezioni. Con il Porcellum, questo significa garanzia di essere eletti. 
Ma Albertini ha rifiutato l'offerta, specificando c he la sua lista ha il 25% e quindi non vede il motivo di ritirarsi. Opinione sconfessata dal coordinatore regionale del Pdl, Mario Mantovano: "Gabriele Albertini rappresenta uno schieramento centrista che, in Lombardia, mi pare sia tra il 2 e 3 per cento: è una candidatura del tutto personale. Siamo pronti ad andare avanti sulla nostra strada, sostenendo Maroni non appena le questioni tecniche si saranno definite. Non possiamo stare dietro a tutte le schegge impazzite. Albertini è un Miccichè lombardo che lavora per consegnare alla sinistra la Lombardia".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©