Politica / Regione

Commenta Stampa

I due partiti dovranno dare qualche spiegazione

Lombardia: pranzi e fiori nei rimborsi spese di Idv e Sel


Lombardia: pranzi e fiori nei rimborsi spese di Idv e Sel
08/01/2013, 09:02

MILANO - Continuano le indagini della Procura di Milano sull'uso dei rimborsi spese regionali da parte dei vari gruppi politici. Dopo l'iscrizione nel registro degli indagati di quasi tutti i consiglieri regionali di Pdl e Lega, adesso tocca ad Idv e Sel. Qui - come hanno potuto verificare già da tempo i giornalisti, dato che questi sono gli unici partiti che hanno reso pubblici i documenti relativi all'uso di tali somme - non ci sono particolari acquisti. Tuttavia i responsabili dei partiti dovranno spiegare alcuni acquisti se rispettano alla lettera la legge. Per esempio, per Sel c'è un conto da 250 euro al Sushi Bar Higuma oppure alcune decine di euro per l'axcquisto di panini, verdura, ecc.; oppure una orchidea da 25 euro; 552 euro per 12 pacchi regalo della cooperativa Terra; spostamenti via treno in seconda classe da Milano e Roma; e così via. L'unica grossa spesa sono gli 8500 euro per un evento organizzato a Buccinasco. In parte le spese sono già state giustificate con rimborsi spese per collaboratori o la necessità di andare a Roma per trattare con i politici del Parlamento. 
DIscorso simile per l'Idv: 350 euro in trattoria, 232 euro per un pranzo per otto persone; ma anche qua (e in altri casi simili) si tratta di rimborsi spese per collaboratori. Forse qualche difficoltà in più per spiegare i 550 euro per alcune piante (arredo degli uffici regionali?); o per i 140 euro rimborsati per aver ospitato una notte Leoluca Orlando, sindaco di Palermo, venuto a parlare ad un convegno sulla mafia. 
Ma è evidente che qui, anche ammesso che ci sia stata qualche interpretazione non r igorosa della legge, non ci sono state ruberie come invece ci sono state da parte di altri partiti. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©