Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Lombardo non va in Europa, ma prepara l'assalto al PdL


Lombardo non va in Europa, ma prepara l'assalto al PdL
08/06/2009, 14:06

Raffaele Lombardo, Presidente della Regione Sicilia e leader dell'MpA, soddisfatto del 15% di voti raggiunto in Sicilia, passa all'attacco contro il PdL, nonostante la sua alleanza con il Partito dei Pensionati e la Destra di Storace abbia raggiunto solo il 2% alle Europee e quindi sia finito fuori dall'Europarlamento. "Nella contrapposizione alla mia azione di governo c'è certamente la lotta interna nel Pdl, ma c'è anche l'azione di chi già lavora al dopo Berlusconi. Io con il premier non ho mai avuto contrasti, ma sono i suoi uomini che si frappongono e così magari si organizzano per il futuro. Nè è conferma la competizione elettorale: in tanti voti di preferenza del Pdl in Sicilia nelle 'terne' non c'è il nome di Berlusconi".
E così per il premier si apre un altro fronte, aoltre a quello aperto dalla Lega Nord di Bossi.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©