Politica / Parlamento

Commenta Stampa

LOPA: ANCHE I TURISTI STRANIERI COME I CITTADINI NON SARANNO SPAVENTATI MA RASSICURATI DALLA PRESENZA DEI MILITARI


LOPA: ANCHE I TURISTI STRANIERI COME I CITTADINI NON SARANNO SPAVENTATI MA RASSICURATI DALLA PRESENZA DEI MILITARI
06/08/2008, 12:08

Questa mattina, incontrando i cittadini di Coroglio a Bagnoli, il Dirigente di AN-Popolo della Libertà, Rosario Lopa, si è confrontato sulla presenza dei militari in città e del provvedimento del CdM sull’istituzione e finanziamento delle Comunità Giovanili. Per l’esponente del Popolo delle Libertà, I soldati aumenteranno il controllo del territorio, facendo in modo che poliziotti e carabinieri saranno sempre più presenti sul territorio per garantire la sicurezza dei Napoletani e dei turisti, in aree in cui non influenzeranno la vita quotidiana dei cittadini dando un’immagine di vivibilità di Napoli che sia chiara e aperta, garantendo la legalità ed anche un forte grado di accoglienza per i turisti. Grazie agli uomini in divisa, ha ribadito Lopa, si metterà in campo tutte le migliori energie possibili per fronteggiare l’offensiva della criminalità. Quelle dell’Esercito, appunto, personale addestrato e capace che darà una mano nei luoghi più caldi delle nostre città. Di seguito Lopa ha spiegato ai tanti giovani, che gli chiedevano quale iniziative il Governo metteva in campo per loro, che è di queste ore, l’approvazione del CdM, di un disegno di legge presentato dal Ministro della Gioventù, Giorgia Meloni, di AN, per il riconoscimento e il sostegno delle comunità giovanili. Le Comunità giovanili , ha spiegato Lopa, sono degli spazi di aggregazione dedicati ai giovani e organizzati da giovani che non abbiano superato i 35 anni. Luoghi reali nei quali sia possibile navigare in internet, leggere giornali, fare musica, teatro, cinema, sport, pittura, fotografia, poesia, ma anche riscoprire i saperi tradizionali. Spazi nei quali organizzare convegni, corsi, laboratori e dove  maturare relazioni, attitudini personali e vocazioni.  In buona sostanza, continua l’esponente della Destra Sociale, tramite l’organizzazione della vita associativa si intende favorire la consapevolezza della personalità nel rispetto di sé e degli altri, anche attraverso la promozione di attività di incontro, confronto ed integrazione civile, sociale e culturale. Per Napoli e la sua provincia, ha poi concluso Lopa, allestiremo di punti informativi per dare le informazioni ai giovani interessati, iniziando, perché no…proprio dalle spiagge.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©