Politica / Regione

Commenta Stampa

Lopa: "utilizzare in fretta il tavolo di filiera per rilanciare il settore vitivinicolo partenopeo"


Lopa: 'utilizzare in fretta il tavolo di filiera per rilanciare il settore vitivinicolo  partenopeo'
10/09/2012, 10:35

 

 

In occasione della giornata conclusiva di Vesuvinum 2012 Premio Amodio Pesce ha fatto il punto sullo stato attuale e sulle sfide future del settore vitivinicolo campano e della Provincia di Napoli in particolare, invitando gli operatori del comparto a puntare sull'importante strumento del tavolo di filiera, il Delegato del Presidente della Provincia di Napoli per il settore Agricoltura, già Rappresentante della Consulta Nazionale dell’Agricoltura, Rosario Lopa. Utilizzare in fretta il tavolo di filiera per rilanciare il settore vitivinicolo partenopeo. Questo il messaggio rivolto ai produttori, associazioni e distributori del vino campano riuniti a Somma Vesuviana in occasione della edizione 2012 di Vesuvinum, la manifestazione dedicata al mondo del vino, ma anche alla gastronomia e all'agricoltura di settore. Per Lopa il settore vitivinicolo deve affrontare ancora questioni importantissime ed è pertanto necessario, ha spiegato,  che il comparto faccia ricorso il prima possibile al tavolo della filiera che la Provincia avvierà a breve,  impegnandosi ad utilizzare questo strumento come punto di riferimento per fronteggiare le future sfide. Tra queste vi è innanzi tutto quella del nuovo piano dei controlli e l'alleggerimento del carico burocratico. Cercheremo di avviare un percorso di procedure snelle e garantire durezza nei controlli per evitare contraffazioni e truffe ma tutto questo non dovrà essere pagato dai produttori . Dobbiamo innestare la cultura dei controlli che non sia quella della burocrazia, del cartaceo, dell'oppressione dei produttori. Su questo terreno ci giochiamo gran parte della partita che stiamo affrontando in campo internazionale, sottolineando ancora la centralità del sistema-filiera per lo sviluppo del settore, e del grande impegno messo da parte degli organizzatori dell’evento come il Patron Michele Romano e di tutti quelli che hanno contribuito all’iniziativa. Da parte nostra, ha proseguito l’esponete dell’Agricoltura, stiamo lavorando per fornire una cornice istituzionale adatta alla crescita del settore ma poi sono i territori che devono muoversi per dare ai produttori la convenienza ad investire nella qualità e nella valorizzazione dei vitigni autoctoni. Da parte nostra ha concluso Lopa, appena le condizioni istituzionali c’è lo consentiranno, avvieremo un progetto di sviluppo e valorizzazione del comparto vitivinicolo provinciale, Vini & Territorio, attraverso la realizzazione di una associazione temporanea d'imprese, costituita da tutti gli attori della filiera vitivinicola napoletana.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©