Politica / Politica

Commenta Stampa

Le opinioni di Letta, Boldrini, Alfano e Kyenge

Lotta al femminicidio, ecco cosa pensano i nostri politici


Lotta al femminicidio, ecco cosa pensano i nostri politici
25/11/2013, 15:53

ROMA – Il 25 novembre 1960 vennero brutalmente assassinate nella Repubblica dominicana le tre sorelle Mirabal, oppositrici del regime del dittatore Rafael Leonidas Trujillo; dal 1999 l'Onu ha istituito nel che la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne cada appunto in questo giorno.
Sono tante le manifestazioni che si stanno tenendo in tutta Italia e sono tante le dichiarazioni dei politici in merito a questa situazione, vediamo le principali.

Parte da Twitter l’impegno di Enrico Letta in questa giornata dedicata alla lotta alla violenza contro le donne; il primo ministro ha cinguettato un impegno a fare il punto sull’attuazione del decreto sul femminicidio, “norme importanti da applicare bene".

Scende in campo anche Angelino Alfano secondo il quale "Occorre impegnarci con forza e insieme per sradicare ogni forma di sopraffazione e di sopruso attraverso le leggi, ma anche attraverso campagne di sensibilizzazione e azioni educative perché le violenze di genere non sono una questione di donne, ma una questione di civiltà".

Laura Boldrini, presidente della Camera, ribadisce la necessità di mettere fine a questa emergenza: "Ogni anno nel nostro Paese a causa delle violenze sulle donne si spendono 17 miliardi di euro tra assistenza medica psicologica, giudiziaria, mancato lavoro e il danno subito dalla donna. Non deve - ha aggiunto - mai essere accettato come una cosa normale e per evitarlo bisogna educare i propri figli al rispetto della differenza di genere tra coetanei".

Dal ministro per l'Integrazione Cecile Kyenge arriva il consiglio più importante, la linea da seguire per arginare il fenomeno: non bisogna aver paura di denunciare. "Il governo vuole contrastare il fenomeno del femminicidio a partire proprio dalla prevenzione. La cosa importante è che non bisogna aver paura di denunciare", ha dichiarato il ministro.

Commenta Stampa
di Elisa Manacorda
Riproduzione riservata ©