Politica / Regione

Commenta Stampa

Lucci (CISL): "condanna per episodi di violenza"


Lucci (CISL): 'condanna per episodi di violenza'
06/07/2011, 09:07

La Cisl Campania deplora e condanna gli episodi di violenza che oggi hanno visto coinvolti il Governatore Stefano Caldoro e i lavoratori di Villa Russo.

Come emerso dall’incontro con i lavoratori convocato d’urgenza nella sede del sindacato di via Medina dal segretario generale della Cisl Campania Lina Lucci, a cui hanno preso parte anche il segretario generale FP Cisl Napoli, Salvatore Altieri, e il segretario provinciale di Napoli Carmen Costagliola, il clima è stato esasperato dalle affermazioni del sub commissario Mario Morlacco che in merito alla vertenza ha parlato di tempi indefiniti e di messa in discussione di un percorso avviato e condiviso da tempo.

I lavoratori hanno confermato la fiducia in capo al Presidente della Regione Campania, Caldoro, affinché siano rispettati gli impegni assunti e si giunga in tempi brevi a una soluzione che per il segretario generale FP Cisl di Napoli, Salvatore Altieri, si traduce nella loro ricollocazione.

“In una situazione estremamente delicata, che vede le banche ipotecare le case dei lavoratori impossibilitati a provvedere al sostentamento delle proprie famiglie, sarebbe il caso di pesare e valutare tutte le parole pronunciate”, ha dichiarato Carmen Costagliola.

“Il Presidente Caldoro confermi la riunione in programma prevista per martedì prossimo - ha dichiarato Lina Lucci - affinché siano superati gli ostacoli che il Ministero della Salute ha posto fino a oggi. La Cisl dal canto suo ha già inviato una lettera alle strutture Nazionali Confederali e di Categoria per intervenire tempestivamente nella stessa direzione”.

Per ribadire la fiducia al Governatore, i lavoratori di Villa Russo stanno producendo una lettera destinata proprio a Stefano Caldoro.



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©