Politica / Regione

Commenta Stampa

L'assessore Pagano: "Animiamo insieme la città"

Luci di Natale: braccio di ferro tra Comune e Regione


.

Luci di Natale: braccio di ferro tra Comune e Regione
24/11/2010, 12:11

NAPOLI - Non solo l’emergenza rifiuti, e nemmeno la mancanza di sicurezza nelle strade. Quest’ anno Il Natale dei napoletani sarà un po’ più triste anche per un altro motivo: le luminarie ci saranno, ma saranno poche e non riusciranno a ravvivare i siti storici della città. A dare l’allarme, l’assessore al Turismo del Comune di Napoli Maria Grazia Pagano, che ha denunciato la mancata approvazione del progetto in Regione. “Siamo al 23 novembre, ritengo non si possa attendere oltre” – ha detto l’assessore –“Il Comune si farà carico di realizzare quanto previsto nel programma”. Nei limiti delle proprie possibilità, ovviamente.  
Niente visite guidate gratuite, niente infopoint di accoglienza per turisti, niente concerti nelle chiese, dunque. L’assessore, però, ha invitato gli operatori del settore a dare una mano concreta illuminando personalmente le vetrine dei propri negozi e le facciate delle strutture alberghiere: “Animiamo insieme tutta la città. È di questo che voglio parlare venerdì al Forum del Turismo”.
La bozza dell’iniziativa era stata presentata il 9 novembre, pochi giorni prima della scadenza del bando. L’approvazione era prevista per il 19 novembre, ma il sì definitivo non è mai arrivato. E al coro di proteste si sono aggiunti gli industriali, che hanno definito l’assenza di illuminazione “un’autentica iattura” e che si augurano che si tratti di un “equivoco” da risolvere al più presto.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©