Politica / Politica

Commenta Stampa

L’UDC a Sant’Anastasia cambia volto e richiama l’amministrazione al senso di responsabilita’.


L’UDC a Sant’Anastasia cambia volto e richiama l’amministrazione al senso di responsabilita’.
12/11/2011, 11:11

La sezione dell’UDC di Sant’Anastasia, dallo scorso 30 ottobre, ha un coordinatore unico: Antonio Ceriello. Veterano della politica locale, Antonio Ceriello per anni ha ricoperto la carica di consigliere comunale, dall’ 88 al 93 è stato assessore, oltre ad essere capogruppo e presidente di varie commissioni consiliari. “L’UDC a Sant’Anastasia, come del resto su tutto il territorio nazionale, è in forte crescita, grazie al fallimento annunciato del bipolarismo. Molti avevano scommesso su un nostro crollo politico, ma oggi, grazie alla nostra coerenza e visibilità, tanti anastasiani guardano al nostro percorso avvertendo la necessità di impegnarsi in primis in politica e di essere artefici insieme a noi del cambiamento che stiamo attuando sul territorio. All’interno della nostra sezione, stiamo creando un laboratorio politico per i giovani iscritti al Partito affinché si possa insegnare alle nuove generazioni, l’arte dell’amministrare la Cosa Pubblica, e far capire che la politica non è solo il “brutto” che molte volte emerge. L’UDC è attenta ai problemi dei cittadini di Sant’Anastasia, e capace di rendersi riferimento importante per tanti mondi produttivi e associativi nonostante sia una forza di opposizione, che resta comunque responsabile, coerente e credibile. La grave crisi economica che attanaglia il nostro Paese, ovviamente si riflette anche a livello locale, tuttavia non può essere un motivo per rinviare decisioni,l’amministrazione comunale deve dare risposte concrete ai cittadini. L’UDC sollecita l’attuazione di strumenti urbanistici come il PUC, i PIP, e la ridisegnazione del piano commerciale al fine di poter aprire prospettive di investimento e nuovi posti di lavoro. Noi siamo disponibili a confrontarci con tutte le forze politiche di Sant’Anastasia, il nostro obiettivo è il bene del paese e dei cittadini, continueremo a fare un’ opposizione costruttiva dando il contributo,come sempre è stato, di idee e suggerimenti all’amministrazione per fare in modo che possa ripartire l’economia locale riportando Sant’Anastasia a quella cittadina commerciale che era qualche decennio addietro” dice Antonio Ceriello.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©