Politica / Politica

Commenta Stampa

L’ormai ex grillina in lacrime alla riunione

M5S, Bencini: “Io fuori? Ne prendo atto”


M5S, Bencini: “Io fuori? Ne prendo atto”
06/03/2014, 18:05

"Ne prendo atto". Risponde così l’ormai ex senatrice del Movimento 5 Stelle risponde alle domande dei giornalisti circa la sua espulsione dal Movimento di Beppe Grillo, insieme ad altri 5 dimissionari. La senatrice, nonostante l’espulsione, ha comunque preso parte alla riunione del gruppo insieme agli altri senatori dimissionari.

 Quando Alessandra Bencini è arrivata alla riunione una giornalista le ha chiesto se fosse amareggiata e lei di tutta risposta ha iniziato a piangere.

 "I senatori Bencini, Bignami, Casaletto, Mussini e Romani hanno presentato le dimissioni non per ragioni personali, ma per una aperta incompatibilità con quanto ratificato dagli attivisti del M5S. Se non si riconoscono nella linea politica del Movimento allora sono automaticamente incompatibili con il loro ruolo e non rappresentano i cittadini che li hanno eletti". È quanto ha dichiarato al quotidiano on line IntelligoNews il deputato M5S Riccardo Fraccaro.

"Ovviamente – aggiunge il grillino - per i senatori in questione il vero problema è quello della rendicontazione, ma è proprio questo il punto politico: essere in grado di interpretare l'alternativa al sistema della casta. Loro non lo sono. Abbiamo bisogno di energie sane per rivoluzionare il Paese, siamo un organismo vivo ed è purificante - dice - liberarsi di qualche tossina. La nostra opposizione sarà solo più forte e compatta".

"E' stato loro chiesto se confermassero o meno la propria posizione e l'hanno ribadita  i senatori dimissionari si sono pertanto isolati dal Movimento 5 Stelle e non possono continuare ad esserne rappresentanti ufficiali nelle istituzioni. Bencini, Bignami, Casaletto, Mussini e Romani sono fuori dal M5S". Lo scrive il leader del Movimento 5 Stelle sul suo blog, annunciando di fatto l’espulsione dei 5 senatori.

"I senatori eletti come portavoce del M5S - afferma Grillo in un post con le foto dei 5 dimissionari - Bencini, Bignami, Casaletto, Mussini e Romani hanno rassegnato le loro dimissioni dal Senato e le hanno presentate ufficialmente al presidente del Senato, Piero Grasso. Questo gesto non è stato motivato da particolari situazioni personali, familiari o di salute, come solitamente avviene in questi casi, ma come gesto politico in aperto conflitto e contrasto con quanto richiesto dal territorio, stabilito dall'assemblea dei parlamentari del M5S, confermato dai fondatori del M5S e ratificato dagli iscritti certificati in Rete, in merito ai quattro senatori espulsi".

"I dimissionari M5S sono stati accontentati". Cosi' su twitter Claudio Messora, responsabile comunicazione dei 5 stelle al Senato. Ironico, su twitter, il senatore espulso da M5S, Lorenzo Battista: "Highlander! Resterete tu e Roberto. Ottima prova di democrazia".

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©