Politica / Politica

Commenta Stampa

L'intervento a Radio Anch'io

M5S, Brunetta punta il dito contro la sinistra

"Adesso si demonizza Grillo, prima l'avevano incensato"

M5S, Brunetta punta il dito contro la sinistra
04/02/2014, 10:42

ROMA - Renato Brunetta punta il dito contro chi, dopo aver elogiato Grillo, ora gli rema contro. Il capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, intervistato dalla trasmissione "Radio Anch'io", su Radio Uno: "Non voglio due pesi e due misure. Adesso si demonizza Grillo e lo demonizzano tutti quelli che lo avevano incensato, la sinistra soprattutto". 

"Sono stufo di questa sinistra che usa le persone - aggiunge-, usa i leader e li benedice quando gli sono utili, li maledice, li demonizza quando non sono utili. Questo è insopportabile, questo è non democratico. Basta con la sinistra radical chic che usa la democrazia a propri fini e propri consumi. Mi sono stufato. Devo dire, io ricordo il mitico Pajetta che staccava le tavolette dai banchi di Montecitorio per lanciarle contro il governo, contro gli avversari politici. Si dice quelli erano altri tempi, però era violenza anche quella, era violenza del partito comunista".

"Come il partito dell'attuale presidente della Repubblica faceva gli impeachment contro Leone e contro Cossiga. Io non sopporto l'opportunismo, non sopporto le demonizzazioni. I grillini hanno commesso un tragico errore, un tragico errore di violenza, non si impedisce il lavoro del Parlamento, non si impedisce il lavoro delle Commissioni, questo l'ho detto nei miei interventi: mai violenza. Ma si devono usare le regole del Parlamento per fare opposizione, per fare ostruzionismo, ma mai violenza".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©