Politica / Regione

Commenta Stampa

Il prelato invitato il 17 dicembre al Pirellone

M5S contro il cardinale Scola: "Non può parlare in Regione"


M5S contro il cardinale Scola: 'Non può parlare in Regione'
20/11/2013, 10:45

MILANO - No, no, no, no, no, e poi ancora no. Questa è l'unica parola che esce dalle bocche degli esponenti del Movimento 5 Stelle. E l'hanno dimostrato per l'ennesima volta in Regione Lombardia. 
Infatti, la Regione ha concordato un invito al cardinale di Milano Angelo Scola, per venire al Pirellone il prossimo 17 dicembre. L'ha comunicato il Presidente del Consiglio Regionale, Raffaele Cattaneo, specificando che il discorso sarà su "Un nuovo Umanesimo e il futuro della Lombardia". 
Tutto a posto? No. Perchè secondo gli esponenti del M5S il cardinale non può parlare in Consiglio Regionale, dato che "in uno Stato laico le istituzioni devono mantenere un profilo aconfessionale", come ha detto la portavoce di partito Paola Macchi. 
Peccato che la "cittadina" Macchi (come amano farsi chiamare i grillini per sottolineare la differenza dagli altri esponenti politici) non sappia che "aconfessionale" non significhi censurare la religione, che può interessare molte persone, atei compresi. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©