Politica / Politica

Commenta Stampa

M5S, Dimissioni dovute se Consiglieri hanno percepito fondi


M5S, Dimissioni dovute se Consiglieri hanno percepito fondi
04/07/2013, 10:45

NAPOLI - In merito al blitz compiuto dalla guardia di finanza alla regione Campania il MoVimento 5 Stelle intende evidenziare che un'iniziativa simile da parte del procuratore aggiunto Francesco Greco e del PM Giancarlo Novelli, induce a pensare che i rimborsi non siano stati utilizzati per le debite finalità e, se questa ipotesi dovesse rivelarsi corretta, sarebbe un atto dovuto da parte dell'attuale dirigenza campana trarre le debite conseguenze politiche e morali.
Il MoVimento 5 Stelle nel caso venga evidenziato un uso improprio dei fondi, con le relative richieste di rinvio a giudizio, sosterrà con forza una campagna volta ad ottenere le dimissioni del Presidente Caldoro espressione diretta e membro di questo consiglio regionale; ricordiamo infatti la presenza fra gli indagati di Gennaro Salvatore presidente del gruppo consiliare "Caldoro presidente, nuovo Psi", e uomo di fiducia del presidente.
Continuiamo intanto la nostra battaglia per il rispetto del voto referendario del 1993 che chiedeva l'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti.

Èinaccettabile che lo Stato continui a versare oboli ai partiti per il funzionamento dei gruppi senza alcuna certificata motivazione. Chi ha intascato indebitamente fondi destinati ad altro deve dimettersi senza ulteriori indugi.

Se si sostengono spese per l'attività politica esse vanno pagate di tasca propria o nel caso che la legge preveda un rimborso devono essere puntualmente documentate e certificate.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©