Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Al centro querelle votazioni presidente Giunta elezioni

M5S: Giarrusso si autosospende dal gruppo al Senato


Nella foto il senatore Mario Giarrusso
Nella foto il senatore Mario Giarrusso
07/06/2013, 10:34

ROMA  - Il senatore Mario Giarrusso si e' autosospeso dal gruppo M5S di Palazzo Madama e da ogni altro incarico e così scoppia il caso nel  Movimento di Grillo. Al centro della querelle l'andamento della votazione per il presidente della Giunta delle elezioni, alla quale il capogruppo Vito Crimi e' arrivato troppo tardi provocando l'ira del senatore a Cinque Stelle Mario Giarrusso,  candidato a quella carica. Dopo quello che e' successo nella Giunta per le elezioni e immunità , "sento il bisogno" di un confronto con il gruppo e con i gruppi siciliani (Giarrusso e' siciliano) per comprendere il senso della "mia presenza" in Senato.  Fonti vicine al movimento ipotizzano che l'arrabbiatura nasca dall'idea che il Movimento 5 Stelle abbia alla fine scelto di lottare solo per la presidenza della commissione Vigilanza Rai alla quale e' stato eletto il deputato Roberto Fico .  "Mi dispiace per Mario - ha detto oggi Crimi - ma e' stata una giornata intensa. Ho dovuto anche trovare il luogo dove si teneva la riunione e non e' stato facile, perche' era la prima volta che partecipavo". La Giunta, infatti, si riunisce in una sede distaccata del Senato, nel complesso di Sant'Ivo alla Sapienza   Giarrusso ha chiesto al presidente del Senato "di essere sostituito in Giunta Elezioni".

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©