Politica / Politica

Commenta Stampa

Riapertura solo in 5 regioni, aumentano le proteste

M5S: la riapertura delle candidature spacca gli attivisti


M5S: la riapertura delle candidature spacca gli attivisti
09/11/2012, 18:52

Continua ad essere impervia la strada del Movimento 5 Stelle, la cui solidità granitica mostra sempre più crepe. L'ultima è stata causata dalla decisione di Beppe Grillo - ovviamente presa come sempre in assoluta solitudine, alla faccia dell'"ognuno vale uno" che propaganda - di riaprire le candidature in Basilicata, Trentino, Umbria, Molise e Calabria. COme si ricorderà, meno di due settimane fa era stato comunicato, dal blog di Grillo, che per essere candidati alle elezioni politiche del 2013 si doveva essere candidati sconfitti alle precedenti amministrative, oltre ad essere farte del Movimento da almeno 5 anni. Una scelta che non è andata giù alla vastissima rete dei MeetUp, che non ha avuto la possibilità di esprimere propri rappresentanti, nonostante sia l'ossatura su cui è cresciuto il partito di Grillo. Ed adesso la scelta di apriore le candidature anche a chi non ha partecipato alle precedenti elezioni, ma solo in 5 regioni (basta essere iscritti al Movimento 5 Stelle prima del 2012), ha fatto infuriare quelli che partecipano ai MeetUp delle altre 15. Perchè a questo punto sono molti coloro che avanzano sospetti di favortitismi per questo o quell'altro. 
Anche perchè il meccanismo non è chiaro. C'è un modulo che gli aspiranti candidati compilano. Ma poi? tutti coloro che si candidano possono essere votati dalla base? O ci sarà una scrematura? E se sì, chi la farà? Con quali criteri? E poi che garanzie ci sono che non si alterino, a votazioni in corso, i contatori per far vincere Tizio anzichè Caio? E ancora: nel Porcellum è fondamentale essere più in alto possibile nella lista della propria circoscrizione, perchè con le liste bloccate i seggi vengono assegnati semplicemente scorrendo la lista (cioè se ad una lista spettano 12 seggi, si prendono i primi 12 della lista di quella circoscrizione). Quindi sarà fondamentale l'ordine con cui si viene iscritti nella lista. E quale sarà questo ordine? Tutte domande a cui nessuno finora è in grado di dare una risposta. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©