Politica / Parlamento

Commenta Stampa

M5S su rifiuti

Venerdì 5 il Movimento allo Spazza Tour 2013

M5S su rifiuti
03/07/2013, 13:07

ROMA - Accogliendo le denunce e gli appelli (inascoltati) che si susseguono senza sosta, i cittadini parlamentari del Movimento 5 Stelle venerdì 5 luglio saranno in Campania per partecipare allo Spazza Tour 2013.

Aderiranno all’appuntamento circa 40 cittadini deputati e 30 cittadini senatori, che intendono dare attraverso la loro partecipazione un segno tangibile di attenzione, a livello nazionale, verso quelle terre alla mercé di crimini che colpiscono l’ambiente e i cittadini.

Il viaggio-denuncia porterà i partecipanti sui luoghi nei quali confluiscono i traffici illeciti di rifiuti industriali dal Nord Italia, gli sversamenti abusivi delle industrie locali e i rifiuti urbani e speciali. Queste montagne di immondizia mista a sostanze nocive si concentrano a Giugliano, nel “triangolo della morte” di Acerra, Nola e Marigliano, e poi sempre più ad Est, intorno al Vesuvio e nella zona orientale di Napoli.

Ai danni ambientali si aggiungono poi quelli per la salute dei cittadini che vivono in quelle aree: da molto tempo è infatti diffusa la pratica criminale di dare fuoco ai cumuli di rifiuti, compresi quelli tossici e pericolosi di cui si cerca di occultare le tracce. Da qui il sinistro nome “terra dei fuochi”, o “Terra dei veleni”, con il quale viene oggi chiamata questa terra martoriata.

 

Inoltre, nel corso della giornata i rappresentanti del Movimento in Parlamento presenteranno le iniziative di contrasto a questo fenomeno che stanno portando avanti nelle Istituzioni, a partire dalla Legge del M5S a firma Micillo sull’inasprimento delle pene per i reati ambientali. Contemporaneamente in Senato 39 parlamentari hanno sottoscritto e presentato un’interpellanza urgente per rendere effettive da parte del Governo quelle azioni che fino ad oggi restano solo sulla carta. Sempre al Senato è al vaglio un disegno di legge per tracciare un sistema più efficace di monitoraggio e controllo dei territori a rischio.

Questo il programma della Giornata :

Partenza da Napoli ore 10,00 (Hotel Ramada, Stazione Garibaldi) e trasferimento in pullman presso le discariche di Lo Uttaro (10:40), San Tammaro (11:15), Giugliano (12:00) con visita a Taverna del Re (ecoballe) e discarica Resit; pausa pranzo presso l’agriturismo Tenuta Antichi Sapori (ore 13:00); Caivano, incontro con padre Maurizio Patriciello al Parco Verde (14:45 alle 15:15); Acerra (ore 15:30); Mariglianella (16:00); Ponticelli (ore 16:15); Stazione Garibaldi (ore 17:30).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©