Politica / Politica

Commenta Stampa

Maccari: "No alle camere di sicurezza come surrogati delle carceri"


Maccari: 'No alle camere di sicurezza come surrogati delle carceri'
04/01/2012, 17:01

“I detenuti stanno meglio nelle carceri. Come dare torto al vice Capo della Polizia Francesco Cirillo?” E’ questo il commento a caldo di Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato indipendente di Polizia, alle prime notizie sull’audizione di Francesco Cirillo davanti alla commissione giustizia del Senato.
“Il Vice Capo della Polizia – ha detto Maccari – ha sostenuto che le “camere di sicurezza” sono troppo poche, 1057 in tutto, e non garantiscono la dignità di chi vi dovrebbe essere rinchiuso. Noi a questo aggiungiamo che non ci sarebbero le condizioni affinchè queste camere di sicurezza diventino, se pur per breve tempo e qualora se ne presentino le condizioni, dei surrogati delle carceri. Mancano uomini, mezzi, non esistono telecamere. Come dovrebbero fare le Forze dell’Ordine a sopportare questo ulteriore peso?”
“Nei giorni scorsi – continua il Segretario Generale del Coisp – abbiamo inviato una lettera al Ministro dell’Interno evidenziando per l’ennesima volta i gravi problemi che colpiranno i poliziotti a seguito del decreto, già pubblicato sulla Gazzetta ufficiale e, pertanto, operativo. E' necessario adeguare tutto il sistema giustizia alle nuove norme, non solo scaricare sulle Forze dell'Ordine gli arrestati in attesa del processo. Pur ritenendo lodevole l'attenzione che il Ministro riserva al problema dei diritti dei detenuti e dei loro familiari, il Coisp ha ritenuto necessario portare a conoscenza la realtà operativa di chi si trova per primo a fronteggiare la criminalità ed a garantire la sicurezza pubblica”.
“Non cerchiamo lo scontro a tutti i costi – conclude Maccari – ma una ragionevole soluzione che tenga in considerazione le esigenze di tutti. Soprattutto di chi è chiamato, in fase preventiva e repressiva, a garantire operativamente la sicurezza dell’intera comunità”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©