Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Magistrati in politica: le dure critiche di Woodcock e Cascini

Oggi in diretta a Voto Spinto dagli studi di Julie Italia

Magistrati in politica: le dure critiche di Woodcock e Cascini
10/02/2013, 13:44

Nel corso della diretta di oggi saranno mandati alcuni filmati registrati ieri, durante il convegno organizzato a Formia dall’Associazione Antimafia Caponnetto, cui hanno preso parte fra gli altri i magistrati Giovanni Conzo (DDA Napoli), Henry John Woodcock (Procura Napoli) e Giuseppe Cascini (DDA Roma).

In particolare gli ultimi due hanno risposto alla domanda sulla opportunità o meno che le toghe passino in politica.

Durissime le loro critiche a questa scelta. Woodcock ha dichiarato fra l’altro che, una volta passati in politica, i magistrati farebbero meglio ad astenersi dalla partecipazione a programmi televisivi, per evitare di mostrare tutto il loro senso di inadeguatezza. «Se non andassero in tv, a mio giudizio prenderebbero più voti», ha dichiarato Woodcock.

Per Cascini, «il fatto che un magistrato che abbia indagato su vicende riguardanti la politica si schieri poi da una parte o dall’altra, inquina la linearità della sua attività investigativa».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©