Politica / Politica

Commenta Stampa

Maltempo a Roma, Alemanno-Gabrielli:lo scontro continua in tv

Il sindaco di Roma continua ad accusare la Protezione Civile

Maltempo a Roma, Alemanno-Gabrielli:lo scontro continua in tv
05/02/2012, 18:02

Diventa un caso politico il botta e risposta tra il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, e il capo della Protezione Civile, Franco Gabrielli. Durante il programma di Lucia Annunziata “In mezz’ora”, Gabrielli, ospite in studio,  si è scontrato con Alemanno che era in collegamento telefonico. “In termini di allerta e di capacità di intervento, la Protezione civile purtroppo in Italia non c'è più. È una realtà purtroppo burocratica”, ha affermato il sindaco di Roma, che ha continuato “la Protezione civile è stata fortemente indebolita, non è più in grado di gestire direttamente le emergenze come faceva prima con Bertolaso. Scarica sulle spalle dei sindaci l'intero peso degli interventi. La Protezione civile si limita a passare quali sono gli allerta e spesso lo fa male, come nel nostro caso”. Non ci sta Gabrielli, che invece replica: “Giovedì scorso ho convocato un Comitato operativo nazionale della Protezione civile sull'emergenza maltempo e non l'ho convocato per 3 centimetri di neve, avevamo ben presente la situazione. E su alcune agenzie, al termine della riunione, lo stesso Alemanno parlava di 15 centimetri di neve”. Gianni Alemanno ha negato, che ha comunicato che la conferenza stampa per fare il punto sull'emergenza neve si farà in Piazzale delle Medaglie d’Oro e non più presso la sala della Protezione Civile di Roma. Solidale con il sindaco di Roma, il segretario del Pdl Angelino Alfano, che annuncia un atto parlamentare che possa verificare l’operato della Protezione Civile. Dura la replica dell’Idv ad Alfano: “Alfano tenta maldestramente di coprire le evidenti responsabilità della giunta Alemanno", ha dichiarato Leoluca Orlando, “è gravissimo che l'amministrazione comunale non abbia predisposto uno straccio di piano d'intervento e chi è rimasto a Roma, bloccato nel traffico e nell'impossibilità di uscire dalla città, ha potuto solo constatare l'assenza di mezzi spazzaneve e spargisale”. Per il Pd interviene invece il senatore Ignazio Marino: “E' evidente che il sindaco Alemanno di fronte alla necessità di gestire una situazione che altrove è giudicata normale, come può essere una nevicata invernale, non ha fatto ciò che doveva fare. Questi sono i fatti che tutti i cittadini di Roma hanno davanti agli occhi".
Intanto i morti sono quattro, tra i quali persone senza fissa dimora, che non hanno resistito al freddo e al gelo che stanno colpendo la capitale in questi giorni.

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©