Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Manfredi e Simoni (Pd) su decreto del fare

No a nuovi tagli su Lsu nelle scuole

Manfredi e Simoni (Pd) su decreto del fare
05/07/2013, 10:35

No a nuovi tagli per 21mila Lsu dell’istruzione”. Su questo tema i deputati del Pd Massimiliano Manfredi e Elisa Simoni hanno presentato un emendamento all’articolo 58 del Decreto del Fare, la cui discussione in aula è prevista la prossima settimana, per scongiurare la riduzione dei fondi destinati ai servizi di pulizia nelle scuole previsti dal progetto sociale lanciato dal Miur nel 2001.

“Con questo emendamento – dicono i due deputati –  andiamo a recepire l’allarme dei sindacati sulla gravissima situazione che si sta determinando per 21mila lavoratori ex Lsu che operano nei servizi accessori e di pulizia presso circa 3.900 istituti scolastici di ogni ordine e grado. Negli ultimi anni i fondi destinati a questi servizi sono già passati da 550 a 390 milioni di euro, una riduzione che ha inciso sia sul reddito (circa 700-800 euro mensili) che sugli orari di lavoro.  Gli ulteriori tagli previsti nel Decreto (25 milioni per il 2014, 49,8 milioni per il 2015) comporterebbero una pesantissima ricaduta sociale per migliaia di lavoratori nonché danni importanti agli istituti scolastici e al mantenimento dell’igiene e della sicurezza nei plessi frequentati da alunni e personale”.

“Nelle more di una evidente esigenza di razionalizzazione dei servizi nella pubblica istruzione, su cui  il Governo si sta già confrontando da tempo con le forze sindacali – chiudono Manfredi e Simoni – abbiamo dunque chiesto che i tagli previsti vengano cancellati dal testo del Decreto, certi che in Commissione Lavoro tutte le forze politiche mostreranno la dovuta sensibilità verso la vicenda di tantissime donne e uomini che, pur portando in questi anni un contributo sostanziale al mantenimento delle scuole italiane, rischiano ora di finire sotto la soglia di povertà”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©