Politica / Regione

Commenta Stampa

Manfredi (PD): "programma di finanziamenti agli Enti Locali per le opere ambientali"


Manfredi (PD): 'programma di finanziamenti agli Enti Locali per le opere ambientali'
14/05/2013, 15:40

"Il Gruppo del Pd è al lavoro per condividere con il Governo un programma di finanziamenti agli Enti Locali per le opere ambientali, i cui costi non devono pesare sui cittadini attraverso nuovi tributi". Ad affermarlo è il deputato del Pd Massimiliano Manfredi, membro della Commissione Ambiente e Territorio, nel commentare l'incontro tenutosi oggi tra il Ministro dell'Ambiente Andrea Orlando e gli Assessori regionali al ramo. "Nel caso particolare, la Campania necessita degli spazi finanziari funzionali alla realizzazione di impianti per la raccolta dei rifiuti e di lavori di bonifica. Interventi fondamentali per rimediare ai ritardi degli ultimi tre anni e ad evitare sanzioni comunitarie che in questo momento rappresenterebbero un danno irreparabile per la Regione. In tal senso va nella giusta direzione l'intenzione del Ministro Orlando di utilizzare per il risanamento ambientale anche i proventi delle vendite di beni confiscati, come proposto nei mesi scorsi dal Presidente della Commissione Regionale Bonifiche della Campania Antonio Amato". "Allo stesso tempo condizione indispensabile per rilanciare l'ambiente in Campania  e nelle altre Regioni - prosegue Manfredi - è che lo stesso lavoro di sviluppo non incida sulle tasche dei cittadini. Per questo motivo rinnoviamo, come già stabilito in Commissione, la richiesta di rinvio al 2014 e di rimodulazione della Tares. Il nuovo tributo ambientale non dovrà generare aggravi per le famiglie che, specialmente all'interno dei Comuni virtuosi, hanno diritto ad usufruire di servizi efficienti di raccolta senza dover versare più soldi allo Stato, come immaginato in prima battuta con l'ipotesi dell'aumento dello 0,3% per ciascun metro quadro di abitazione. Sono certo che il Ministro Orlando, che ha già mostrato una apprezzabile sensibilità nei confronti delle emergenze ambientali del Sud, saprà venire incontro alle legittime richieste del territorio, contribuendo alla revisione del provvedimento".  

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©