Politica / Politica

Commenta Stampa

Manovra, De Lieto (S.C.S.D.): “la norma sui licenziamenti è da accantonare”


Manovra, De Lieto  (S.C.S.D.): “la norma sui licenziamenti è da accantonare”
05/09/2011, 17:09

Il problema vero del nostro Paese è il lavoro – ha dichiarato il Segretario Generale del S.C.S.D. – “Sindacato Comparto Sicurezza e Difesa”, Antonio de Lieto – e consentire alle aziende di licenziare più facilmente è assurdo ed antistorico. La deroga all’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori, prevista con un emendamento di maggioranza all’articolo 8 della manovra economica bis, contiene la possibilità di accordi fra aziende e sindacati proprio su questa materia. Il diritto dei lavoratori sembra indietreggiare di decenni – ha proseguito DE LIETO – ed è lecito chiedersi: dove stiamo andando? Il Paese sta prendendo una china che non ci piace. Quando si “allentano” le tutele dei lavoratori c’è indubbiamente qualcosa che non va – ha rimarcato il leader del S.C.S.D. – non ci piacciono licenziamenti “semplificati”, siamo per un corretto rapporto fra lavoratore e azienda. Il S.C.S.D. auspica un ripensamento su questa materia, dal momento che è indispensabile garantire i diritti fondamentali dei lavoratori, perché è inconcepibile che le aziende possano ricorrere con più facilità ai licenziamenti senza giusta causa, con misure di indennizzo diverse dal reintegro del lavoratore, previo accordo con i sindacati maggioritari in azienda. Non possono essere indebolite le tutele dell’articolo 18 – ha concluso DE LIETO – Questo umilia il lavoro e i lavoratori.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©