Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Ancora una volta l'opposizione in aiuto di Berlusconi

Mantini (Udc): pdl costituzionale con salvacondotto per il premier


Mantini (Udc): pdl costituzionale con salvacondotto per il premier
10/05/2011, 16:05

ROMA - Ancora una volta l'opposizione arriva in aiuto del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Questa volta tocca a Pierluigi Mantini, responsabile politiche istituzionali Udc, primo firmatario di un progetto di legge costituzionale che recepisce in pieno i desiderata fin qui espressi dal premier e dalla sua maggioranza: senato federale, ridefenizione delle competenze legislative, sfiducia costruttiva, aumento del quorum per i referendum e modifica del Csm, con riduzione del numero dei componenti togati (cioè provenienti dai magistrati). E soprattutto, la sospensione dei processi per i deputati fino "alla fine del mandato". Una norma che all'estero può anche essere approvata, dato che poi nessuno voterebbe un imputato; ma che in Italia significa non essere mai processati, visto che i cittadini italiani sono abituati a votare delinquenti, mafiosi e quanto di peggio esiste nel panorama umano. Ed è evidente che una norma del genere sarebbe di enorme vantaggio al Presidente del Consiglio, dati i tanti processi in corso.
L'unico lato positivo di questa norma è la riduzione del numero di parlamentari e delle province, ma si tratta di un peso troppo piccolo per controbilanciare il resto della norma.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©