Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Duro ed impossibile monito al governo

Marcegaglia: immediatamente manovra e riforma fiscale


Marcegaglia: immediatamente manovra e riforma fiscale
20/06/2011, 10:06

TORINO - Questa volta Emma Marcegaglia striglia con durezza il governo. Arrivata al convegno degli imprenditori del Nord Italia, che si tiene a Torino, la presidente di Confindustria, comincia a dettare le proprie condizioni. Che sono semplici: il governo italiano deve fare contemporaneamente la manovra da 40 miliardi, necessaria per tenere a galla i conti pubblici, e la riforma fiscale promessa. Una riforma, precisa la Marcegaglia, che va fatta senza aumentare la pressione fiscale. " Bisogna abbassare le tasse su imprese e lavoro dipendente, magari alzando la tassazione sulle rendite finanziarie, lavorando sull'assistenza (i regimi fiscali agevolati) e su qualche lieve aumento dell'aliquota Iva", ha sentenziato. In questo senso, ha fatto notare ancora la Marcegaglia, è preoccupante la situazione della Grecia e il preavviso, fatto sabato scorso dall'agenzia di rating Moody's, di un possibile declassamento del debito pubblico a lungo termine dell'Italia a causa della crescita del Pil fissa all'1%.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©