Politica / Politica

Commenta Stampa

Marcia per la vita:Alemanno partecipa con fascia tricololore

Polemiche del Pd per l'evento patrocinato da comune di Roma

Marcia per la vita:Alemanno partecipa con fascia tricololore
14/05/2012, 09:05

“Il messaggio è che nessuna donna, nessuna famiglia, deve essere costretta a rinunciare ad avere un figlio. Roma è mobilitata da sempre per il valore della famiglia”. Con queste parole il sindaco di Roma Gianni Alemanno conclude la sua partecipazione alla giornata pro-vita. Un corteo di cittadini dal Colosseo a Castel Sant’Angelo per manifestare contro la legge 194. Dall’altra parte la protesta pacifica delle femministe che gridavano: “Aborto clandestino, profitto di milioni, è questa la morale di preti e padroni”. Alemanno ha partecipato con la sua fascia tricolore, patrocinando l’iniziativa fortemente criticata. Tra i partecipanti anche numerosi ecclesiastici, come Tarcisio Bertone, segretario di Stato Vaticano e Angelo Bagnasco, presidente della Cei. Presente anche il presidente dei senatori del pdl, Maurizio Gasparri e l’organizzatore dell’evento, il senatore del Pdl Stefano De Lillo che ha commentato: “Una manifestazione corale, pacifica e festosa per difendere il diritto alla vita e la sua bellezza”. Polemiche da parte del Partito Democratico, a partire dall’ex vice-sindaco Maria Pia Graviglia: “Di fronte alla evidente strumentalizzazione di questo evento, con forze politiche di estrema destra che, con la loro partecipazione, hanno finito per strumentalizzarlo dando un evidente segno politico alla Marcia, ritiro la mia adesione nella speranza che temi cosi importanti vengano considerati con la serietà che gli spetta". Critico anche il Dario Nanni, consigliere comunale del Pd: “Il Sindaco si è assunto la responsabilità di esprimere per la città una posizione minoritaria ed estremista che addita le donne che hanno dovuto ricorrere alla interruzione di gravidanza come assassine".

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©