Politica / Politica

Commenta Stampa

Marcigliano (PSI): Sindaco e nuova Giunta, dove siete?


Marcigliano (PSI): Sindaco e nuova Giunta, dove siete?
18/07/2013, 14:57

“Devo pensare che nonostante la drammatica crisi economica, le ferie per Sindaco e Giunta siano cominciate ben prima dell’estate - rivela il Consigliere socialista, Ciro Marcigliano - Mi aspettavo maggiore prontezza nel rispondere alle clamorose fuoriuscite di UdC e NPsi,  invece, quel che resta di una polemica maggioranza, pensa solo ad ostacolarsi a vicenda con veti incrociati e litigi di bassa lega per scegliere chi dovrebbe andare in Giunta e chi rimanere alla finestra.

Nonostante il nulla prodotto fino ad ora, non si percepisce neanche il minimo scatto d’orgoglio da parte di questa sconclusionata coalizione. Purtroppo, a pagare le tragiche conseguenze di questo inutile tira e molla sono i miei concittadini. Sono certo che ormai non hanno più voglia di stare ad ascoltare chi sta decretando un penoso destino per Sessa ed il suo Comune. Sembra che il centrodestra non abbia la minima consapevolezza dell’emergenza sociale che viviamo.”   

 “A rendere il tutto più inquietante - aggiunge - la sensazione che qualche persona con pochi scrupoli stia sfruttando la continua incertezza che distingue questa Amministrazione fin dalla sua nascita. Non saprei spiegare altrimenti le recenti nomine di tecnici fuori dai nostri confini: oltre al danno la beffa! Si decreta la condanna a morte di un’intera Comunità, spacciando i suoi abitanti per dei perfetti ignoranti che non possono collaborare fattivamente a migliorare le sorti del proprio territorio! Sia chiaro, nulla da ridire sulle competenze professionali dei prescelti, non condivido il metodo politico usato.”     

 “Vorrei ricordare - conclude, Marcigliano - che grazie all’attivo intervento dei consiglieri di opposizione, la Guardia Medica rimane a Sessa, mentre, verso Baia Domizia verrà istituito un presidio estivo. Capisco l’esigenza di fornire un servizio aggiuntivo all’immenso flusso turistico che inonda la nostra località di mare, ma la scelta scriteriata dell’Amministrazione serviva solo a favorire il Comune di Cellole, da cui vorrebbero farci dipendere, escludendo completamente la Zona Alta.  Casualità? Per quanto ho capito, al momento, non sono l’unico a vederla così.”  

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©