Politica / Napoli

Commenta Stampa

Mare Nostrum 2012, Lopa: "coinvolgimento di tutti gli altri attori delle economie costiere"


Mare Nostrum 2012, Lopa: 'coinvolgimento di tutti gli altri attori delle economie costiere'
02/10/2012, 17:25

 

 

A margine della presentazione di oggi, presso l’Ascom di Napoli, della iniziativa  Mare nostrum, in programma a Sorrento dal 5 al 7 ottobre e a Procida dal 19 al 21 ottobre. Due weekend finalizzati alla promozione, al rilancio e alla conoscenza dei prodotti tipici e delle eccellenze locali del settore ittico ed enogastronomico. E’ intervenuto il Delegato del Presidente della Provincia di Napoli per il settore Agricolo/Agroalimentare, già Rappresentante della Consulta Nazionale dell’Agricoltura, Rosario Lopa. Non ci sono più dubbi sulla necessità di invertire la rotta con un giro di boa, tenendo in debita considerazione per i futuri provvedimenti ittici, della tutela delle marinerie, delle radici e della vocazione del territorio in cui sono attuati. Se l'Agricoltura è ad + 4,9, secondo ISTAT, sarebbe interessante conoscere il valore del settore Pesca quanto incide, perché non si potrà parlare di valorizzazione della risorsa mare, senza la pesca e i pescatori che rappresentano le nostre sentinelle per la biodiversità marina come la famiglia rurale è per il sistema idrogeologico ma anche il turismo, la ricettività e l'agroalimentare dove la pesca può rappresentare un valore aggiunto. Interessante, infatti, ha concluso Lopa, il coinvolgimento di tutti gli altri attori delle economie costiere, marittime, istituzionali, alberghiero e della ristorazione, ma, deve essere riconosciuto che è la filiera ittica napoletana a dover giocare in questo caso il ruolo di attore principale nella organizzazione delle previste forme di partenariato pubblico-privato.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©