Politica / Regione

Commenta Stampa

Marino (Città uove): “Ma quale esercito? A Napoli serve il lavoro”


Marino (Città uove):  “Ma quale esercito? A Napoli serve il lavoro”
07/12/2012, 12:09

NAPOLI, 7 DIC – “Ma quale esercito? Ma quale controllo del territorio? A Napoli serve il lavoro!”.

Così il consigliere regionale di Città Nuove, Angelo Marino, commenta le affermazioni del Ministro dell’Interno.

“Napoli non deve diventare una ‘riserva indiana’ presidiata da militari e aliena dalla civiltà – aggiunge Marino – ma deve essere il baricentro dell’impegno del Governo e delle Istituzioni regionali per lo sviluppo del territorio; in particolare – evidenzia Marino, componente del gruppo regionale “Caldoro Presidente” – deve trovare attuazione la proposta del Presidente della Regione Campania di aprire il fondo di rotazione previsto per gli enti locali alle Regioni, soprattutto a quelle virtuose come la nostra”.

“Solo questa è la via – prosegue l’esponente della fondazione facente capo a Renata Polverini – e per intraprenderla è necessaria una classe parlamentare del territorio che sia veramente capace di impegnarsi per il territorio: per avere ciò – conclude Marino – siamo pronti a lanciare l’ipotesi di dare vita alle primarie del centro destra per scegliere i parlamentari campani in vista delle prossime elezioni”.  

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©