Politica / Politica

Commenta Stampa

Commenti dopo i contrasti sul decreto "Salva Roma"

Marino: "Non c'è stato alcun attacco a Renzi"


Marino: 'Non c'è stato alcun attacco a Renzi'
28/02/2014, 19:46

ROMA- "Non c'è stato alcun attacco a Renzi, solo una difesa orgogliosa dei romani. Roma ha il diritto di avere un gettito in più come le altre capitali del mondo. Voglio essere orgoglioso della nostra città" dichiara il sindaco di Roma, Ignazio Marino, a seguito dei contrasti con il decreto "Salva Roma" e aggiunge: "A Roma nell'ultimo mezzo secolo si sono spesi soldi che non c'erano. Un malcostume di decine di anni, io ho detto basta a spendere soldi che non ci sono. Ho deciso di ripartire da zero cancellando spese non giustificate. Roma ospita centinaia di manifestazioni all'anno, ha diritto a un gettito in più come le altre capitali del mondo".

"Non alzerò le tasse ai cittadini romani, che hanno il diritto di avere servizi all'altezza" specifica Marino. Pesanti le dichiarazioni del segretario della Lega Matteo Salvini: "È gente che ha bruciato la bandiera italiana. Negli Stati Uniti li avrebbero arrestati" alle quali il sindaco romano risponde: " Roma con questo provvedimento non riceve un euro dalle tasse degli italiani. Erano soldi che vengono dalle tasche dei romani e che avevano il diritto di vederle restituiti".

Commenta Stampa
di Flavia Stefanelli
Riproduzione riservata ©