Politica / Politica

Commenta Stampa

Il segretario della Lega si esprime sull'esecutivo.

Maroni: no Letta bis. Possibile voto a febbraio


Maroni: no Letta bis. Possibile voto a febbraio
10/09/2013, 15:11

MILANO - "E' chiaro che, per quanto mi riguarda, se cade il governo, si deve andare a elezioni, non si devono fare pasticci, Letta bis o cose del genere, si deve ridare la parola al popolo sovrano, quindi, nuove elezioni rapidamente". Lo ha dichiarato il segretario della Lega Nord Roberto Maroni, a margine di una seduta del Consiglio regionale lombardo. "Ci sono tante ipotesi, ma se, sul piano politico, oggi, domani o dopodomani, si verificaquesto fatto nuovo che il Pdl toglie il sostegno al governo, mi pare che non ci sia altra possibilita' che andare subito alle elezioni anticipate". "Quest'anno si e' votato a febbraio, un anno dopo le vecchie elezioni quelle nuove", ha risposto il segretario federale della Lega Nord a chi gli chiedeva quali tempi intravede per il voto. Per Maroni il semestre di presidenza italiana dell'Unione europea "non e' un problema". "Se si fanno le elezioni a febbraio, a marzo nasce il nuovo governo che problema c'e'?", ha chiesto. "Sono discussioni che si fecero tanti anni fa quando ci fu il governo Dini, ma non e' un problema. Il semestre e' solo un pretesto".

Commenta Stampa
di Armando Brianese
Riproduzione riservata ©