Politica / Parlamento

Commenta Stampa

MARONI: PIU' ESPULSIONI DI STRANIERI, PIU' SICUREZZA NELLE STRADE CON I SOLDATI


MARONI: PIU' ESPULSIONI DI STRANIERI, PIU' SICUREZZA NELLE STRADE CON I SOLDATI
16/08/2008, 09:08

Roberto Maroni, Ministro dell'Interno, commenta i dati sulla situazione della criminalità in Italia, e vede solo lati positivi, come l'arresto di 86 latitanti e la presenza dei soldati in città, una misura giudicata molto positiva, che probabilmente proseguirà per altri sei mesi, dopo i primi sei previsti dal provvedimento. Nessun commento sul fatto che è un provvedimento che costa allo Stato un sovrapprezzo di 10 milioni al mese, cifra che potrebbe essere utilizzata per potenziare la Polizia.

Notizie positive dal suo punto di vista anche sull'immigrazione clandestina. Infatti, anche se gli sbarchi di clandestini sono raddoppiati, aumentando, rispetto all'anno scorso, da 8266 a 15378 (e il 2008 non è ancora finito), secondo Maroni ci sono state 4082 espulsioni, +15% rispetto all'anno scorso; 399 respingimenti del Questore (+ 25%); 528 persone rimpatriate con voli charter (+ 57%). Ma dagli stessi dati comunicati dal Viminale, si vede che ci sono molte migliaia di irregolari in più, in Italia, rispetto all'anno scorso. E se fosse vera l'ideologia razzistica della Destra al governo, che fanno l'equazione tra immigrazione clandestina e criminalità - come dimostra anche la recente introduzione dell'aggravante di non essere italiano, nel commettere un reato - ci sono almeno 13000 "criminali in più, nei primi sei mesi dell'anno. E teniamo presente che i dati non tengono conto delle migliaia di persone che stanno sbarcando a Lampedusa in questi giorni.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©